ISIAT 2021, appuntamento a Cracovia con tante novità

Tra pochi mesi si terrà un appuntamento importante per tutti coloro che sono interessati alla terapia infiltrativa intrarticolare, ovvero il congresso internazionale dell’ISIAT.

E’ appena stato rilasciato il programma preliminare

Ne parliamo col professor Alberto Migliore che come sempre ne è l’organizzatore scientifico.

Professore, cominciamo con le informazioni di tipo pratico: dove e quando si svolge il congresso e con che modalità?
Siamo arrivati alla sesta edizione di questo congresso che già molti di voi hanno seguito negli anni precedenti. Si svolgerà a Cracovia, in Polonia, dal 7 al 9 ottobre. Speriamo che possa essere in presenza e se questo non fosse possibile sarà una modalità mista, cioè alcuni dei relatori e alcuni dei discenti che si trovano nella impossibilità di lasciare il loro paese a causa della pandemia per raggiungerci a Cracovia potranno farlo via web. Siamo abbastanza confidenti che possa avvenire in presenza.

Quali sono i temi più interessanti di quest’anno?
Come nelle altre edizioni all’inizio e alla fine del congresso abbiamo pianificato dei corsi pratici sull’infiltrazione delle diverse articolazioni. Quest’anno ci sarà la novità del “Dry Niddle”, oltre alle consuete tecniche di infiltrazione che sono molto seguite, quale la tecnica ecoguidata dell’anca, della sacrailiaca e delle faccette articolari.

Le relazioni saranno molto interessanti come al solito: si parla di terapia intrarticolare e si parlerà anche dei diversi aspetti della terapia con le cellule staminali o con estratti di tessuti e cellule staminali estratte dal midollo o dal tessuto adiposo.Ci sarà una relazione sui risultati a 5 anni, la prospettiva di andare utilizzare le cellule staminali all’interno delle nicchie delle articolazioni e capire qual è la dose corretta del numero di cellule per quanto riguarda gli estratti del midollo osseo, le potenzialità di riparazione della cartilagine da parte di queste cellule e anche uno sguardo a quello che sarà il futuro ovvero l’uso dei secretomi intrarticolari.

Verranno anche presentate le linee guida della società italiana di medicina dello sport sulla terapia intarticolare, che sono le prime rilasciate da una società scientifica. Poi si parlerà delle tecniche di rilascio dei prodotti intrarticolari, così come di nuovi prodotti. Parleremo di articolazioni meno note come ad esempio quella temporo- mandibolari, e della visco supplementazione in età lavorativa.

Si parlerà anche della terapia genica nel futuro della cura dell’artrosi. Avremo una sessione molto interessante con tutte le linee guida nazionali, come quella tedesca sull’uso del PRP, una proposta di classificazione diversa per i diversi PRP, un position statement della società americana sul dolore per quanto riguarda l’uso della terapia con cellule del midollo osseo, la viscosupplementazione secondo una Consensus di esperti dell’India, le linee guida della società scientifica brasiliana e altre due relazioni sulle procedure interventistiche della società di radiologia muscolo scheletrica, sia per quanto riguarda l’uso superiore che inferiore. Ci sarà poi un update sulle raccomandazioni di Eurovisco.